Eninho (Jeonbuk Motors)
Eninho (Jeonbuk Motors)
Eninho, punta brasiliana del Jeonbuk Motors

Prima vittoria nel torneo per il Jeonbuk Motors finalista della scorsa edizione. Successo pesante quello dei coreani che nella terza giornata della fase a gironi dell’AFC Champions League 2012 superano la capolista del girone G Buriram United e approfittano del pareggio senza reti tra Kashiwa Reysol e Guangzhou Evergrande per ridurre a un punto il distacco dalle seconde. Il 2-0 ottenuto in Tailandia grazie ai gol di Dong-Gook Lee al 9′ e di Sang-Min Seo al 33′ non avrebbe destato alcuna sorpresa a inizio torneo, quando i ruoli erano chiari: tailandesi cenerentola del gruppo, coreani grandi favoriti per il successo nel torneo dopo la sconfitta beffa ai rigori con l’Al Sadd nella finale dello scorso anno. E invece le prime due giornate hanno registrato due successi per il Buriram e due clamorose sconfitte per 5-1 per il Jeonbuk. Gerarchie capovolte che adesso, grazie al 2-0 ottenuto da Eninho e compagni al Thunder Castle stadium di Buriram, promettono di subire un nuovo ribaltamento.

Ulsan-Brisbane Roar e Beijing Guoan-Tokyo finiscono 1-1 lasciando inalterate posizioni e distanze nel girone F, con Tokyo e Ulsan che guidano con 5 punti, tre più di australiani e cinesi appaiati a quota 2. Nel girone B a Tashkent il Pakhtakor supera 3-1 l’Al Arabi che resta così a zero punti dopo tre giornate e praticamente già fuori dai giochi, mentre un rigore di Naif Hazazi all’80’ dà l’1-0 sul Bani Yas all’Al Ittihad che resta a punteggio pieno e può vantare ben cinque punti di vantaggio sulla coppia Pakhtakor e Bani Yas che si giocheranno il secondo posto nelle tre giornate restanti. Due gol nei primi cinque minuti di gioco incanalano la trasferta di Doha nei giusti binari per gli iraniani del Persepolis che superano l’Al Gharafa 3-0 e mantengono la vetta del girone D con 7 punti, quattro più dell’Al Hilal che ha strappato l’1-1 sul campo dell’Al Shabab con Byung-Soo Yoo che al 70′ risponde al vantaggio dei padroni di casa firmato dal brasiliano Ciel al 37′. Situazione ancora fluida con le tre squadre alle spalle del Persepolis separate da un punto: nonostante un avvio di torneo non entusiasmante sono tutte ancora in corsa per il passaggio agli ottavi. ECL ASIA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.