Incidenti nel derby Etoile Sahel-Esperance
Incidenti nel derby Etoile Sahel-Esperance
Gli incidenti del derby Etoile Sahel-Esperance

Terremoto nella CAF Champions League 2012. La Confederazione africana ha usato il pugno duro contro l‘Etoile du Sahel per gli incidenti che hanno caratterizzato il derby tunisino di coppa Campioni contro l’Esperance nella quarta giornata della fase a gironi. Nessuno sconto al club che, secondo il suo presidente Ridha Charfeddine, è stato “vittima delle violenze dei tifosi e non complice, perché abbiamo ridotto gli ingressi allo stadio, assunto vigilantes per migliorare i controlli, cosa potevamo fare di più?”. Misure però insufficienti a impedire che la rabbia dei tifosi locali si scatenesse in modo così violento da obbligare l’arbitro a interrompere la partita al 71′ sul punteggio di 2-0 per gli ospiti.
La Caf non ha separato, come accaduto in altre occasioni, le responsabilità della società da quelle degli ultras, infatti anziché condannare l’Etoile a proseguire il torneo a porte chiuse, è stata decisa la squalifica con effetto immediato con conseguente annullamento di tutti i risultati. E così il girone A da quattro squadre passa a tre e anche la classifica viene riscritta completamente. Dopo quattro partite in testa c’era l’Esperance a quota 12, seguita a cinque lunghezze di distanza dal Sunshine Stars e a otto dall’Etoile, adesso dopo l’annullamento dei risultati che hanno visto protagonista l’Etoile, i campioni d’Africa dell’Esperance guidano il gruppo a quota 6 a pari punti con i Sunshine Stars mentre l’Aso Chlef resta all’ultimo posto a quota zero. Una situazione che praticamente assicura al duo di testa il passaggio in semifinale. ECL AFRICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.