Gianfranco De Laurentiis © 2020 LC. All rights reserved.

Gianfranco De Laurentiis (1939-2020)

A 81 anni è scomparso Gianfranco De Laurentiis, volto storico dello calcio in Rai. Conduttore di Domenica Sprint, Dribbling, Domenica Sportiva. E, soprattutto, per quel che ci riguarda, di Eurogol. Condotto da De Laurentiis e Giorgio Martino, quel programma può essere considerato il progenitore di siti come Lechampions, interamente dedicati alle coppe internazionali. Il primo seme è stato gettato lì.

Eurogol: Gianfranco De Laurentiis e Giorgio Martino

Dopo l’abbuffata del mercoledì di coppa, con la diretta delle squadre italiane, restava solo il loro Eurogol. Andava in onda il giovedì sera, dopo le 23. Era l’unica occasione per vedere azioni e segnature delle squadre straniere impegnate in Coppa dei Campioni, Coppa delle Coppe e Coppa Uefa. Altre coppe, stesso calcio.
Il garbo e la competenza con cui De Laurentiis e Martino passavano da una partita all’altra, dal Nottingham Forest al Paok Salonicco, talvolta commentando filmati improponibili, col colore che andava e veniva (quasi sempre per le partite in Portogallo), sono state fonti di ispirazione per tantissimi appassionati, alcuni diventati giornalisti sportivi, anche grazie a loro.

Negli anni Settanta in Italia i punti di riferimento per il calcio internazionale erano i settimanali Guerin Sportivo e l’Intrepido e la trasmissione tv Eurogol. Scenario lunare per chi è nato con Internet, nell’era di Sky e delle dirette Champions. Ma per chi negli anni Settanta e Ottanta era intrigato dal calcio estero, De Laurentiis era un passaggio obbligato, visto che oltre a condurre Eurogol, era la firma del calcio internazionale dell’Intrepido. Qui scriveva assieme a totem del giornalismo sportivo come Enrico Crespi, Franco Mentana, Angelo Rovelli, Nino Oppio e i colleghi Rai Beppe Viola, Bruno Pizzul e Aldo Biscardi.
Con De Laurentiis se ne va un grande cronista di sport. Come ha ricordato il collega Riccardo Cucchi: “Un signore del microfono. Un giornalista del servizio pubblico capace di una narrazione puntuale, onesta, sobria, elegante. Un modello, un maestro. Un giornalismo che mi manca”. LECHAMPIONS EUROPA