Mirko Vucinic
Mirko Vucinic
Mirko Vucinic salva la Juve

Niente da fare: neanche il modesto (ma sfrontato e battagliero) Nordsjaelland ha fatto cambiare rotta alla Juventus in Europa. Dopo i sei pareggi nella fase a gironi dell’Europa League di due anni fa e quelli contro il Chelsea e lo Shakhtar nelle prime due uscite della Champions attuale, per ‘Miss X’ è arrivato anche il pari numero 9. E per poco (il rientrante Vucinic ha risposto solo in extremis alla magistrale punizione di Beckmann) non si rientrava a Torino con una inattesa sconfitta. Le cose comunque non cambiano di molto la misera classifica della squadra di Antonio Conte: 3 punti e terzo posto in classifica dietro allo Shakhtar Donetsk (7) e il Chelsea (4) ieri sconfitto in Ucraina per 2-1. Nel gruppo E solo i danesi hanno fatto peggio essendo a quota 1 ma guadagnando grazie al ‘buon cuore’ dei campioni d’Italia il prestigioso e storico primo punto in una fase a gironi della massima competizione europea. Una bella differenza quella che c’è tra la Juve di campionato e quella di coppa: nel primo, come dice il direttore gnerale Marotta, essere il ‘top team con un grande allenatore’ basta, in Europa l’assenza del top player manca. Eccome. Il maggior possesso palla dopo un primo tempo perlomeno soft, le tantissime occasioni da gol sciupate e le strepitose parate di Hensen devono fare i conti con l’evidente carenza di un Trezeguet. Matri, Giovinco (il migliore ma senza gol) prima e Bendtner (che di Trezegol ha solo il numero 17) poi non sono riusciti in quello che Vucinic ha fatto nei venti minuti a disposizione : buttarla dentro. Il problema avuto per lunga parte dello scorso campionato si è rivisto ieri in coppa: tanto gioco ma zero reti. Questo Agnelli, lo stesso Marotta e Conte lo sanno bene ma il calcio mercato estivo è passato senza che l’atteso bomber da 20 sigilli a stagione arrivasse. In Italia, Napoli permettendo, la Vecchia Signora è probabile che si ripeta, in Europa gli ottavi di finale sono già lontani. E’ inutile infatti sperare che per esempio la squadra di Lucescu dopo il successo di ieri si ripeta a Londra quando non si è in grado nemmeno di vincere contro il Nordsjaelland che, con tutto il rispetto per i danesi, rappresentava un quoziente di difficoltà uguale ad un match di preliminari. ECL EUROPA

I commenti del dopo partita

Angelo Alessio, vice allenatore della Juventus: “Questa sera ci è mancato solo il gol. Abbiamo creato tantissime palle gol ma non siamo riusciti a segnare e non andare in rete in partite di questo tipo rende tutto molto più difficile. Mezza sconfitta? No, abbiamo costruito tanto, abbiamo avuto 14-15 occasioni ma alla fine è andata bene perchè abbiamo pareggiato. È mancata aggressività nel primo tempo, siamo stati poco cattivi, mentre nella ripresa abbiamo giocato il nostro calcio con l’intensità giusta e si è visto da quanto abbiamo creato. Perché con Vucinic dentro togliere Matri e non lasciare i tre davanti? Abbiamo cambiato, ci siamo messi in 4 dietro facendo il 4-3-1-2. Era un’indicazione per dare vita alla fase offensiva. Potevamo essere più cattivi sottorete ma i ragazzi hanno fatto comunque una buona prestazione. La partita l’abbiamo fatta sempre, nella prima frazione siamo stati poco intensi e poco cattivi, ma è chiaro che qualcosa devi sempre concedere. Questa squadra faceva comunque un buon possesso palla e nella ripresa è uscita la solita Juve, pressando e mettendo in difficoltà diverse volte la difesa avversaria. E’ chiaro che adesso dobbiamo vincere la prossima in casa e cercare di fare più risultati possibili anche con lo Shaktar e il Chelsea. Rimbocchiamoci le maniche e andiamo avanti. A mio avviso strameritavamo di vincere”.
L’attaccante della Juventus, Mirko Vucinic: “Ci prendiamo questo punto e ci alleniamo per la prossima partita. Non ci sono partite facili, non ci sono avversari facili. Abbiamo creato tanto e il loro portiere è stato molto bravo. Il mio gol? Preferivo non segnare e vincere questa partita, la cosa più importante da quando sono arrivato alla Juve è vincere. In campionato ci sono squadre che difendono in dieci uomini davanti l’area stasera abbiamo fatto molto ma non siamo stati fortunati”.
Gigi Buffon, portiere della Juventus: “Mai come oggi è stato un risultato frutto della casualità. Gli unici due punti persi per strada sono quelli di stasera, era una partita che dovevamo fare nostra”.

Kasper Hjulmand, tecnico del Nordsjælland: “Credo che potevamo ottenere anche di più riuscendo a giocare meglio quando ci hanno messo sotto pressione nella ripresa. Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene, ma nella ripresa non siamo riusciti ad impensierirli. Considerando la loro pressione il pareggio era inevitabile, ma siamo davvero contenti di aver lasciato quota zero”.
Jesper Hansen, portiere Nordsjælland: “È una sensazione fantastica, quasi una vittoria. È un primo punto storico per noi, quindi siamo molto soddisfatti. Abbiamo dimostrato di aver imparato dalle prime due partite: siamo migliorati e il pareggio è meritato. In campo è andato tutto bene e ho parato molto. Speravo che il vantaggio durasse 90 minuti, ma purtroppo Vučinić ha tirato bene e siamo stati un po’ sfortunati. Dopo ho detto a Gianluigi Buffon che è il mio eroe e che è stato un onore affrontarlo. Lui ha risposto che così lo facevo sentire vecchio”.

Uefa Champions League 2012-13 / Terza giornata fase a gironi – Copenaghen, Parken Stadium

NORDSJAELLAND-JUVENTUS 1-1 (0-0)

NORDSJAELLAND: Hensen, Parkhurst, Okore, Runje, Mtiliga, Adu, Lorentzen (87′ Christiansen), Stockholm, Laudrup (70′ Christensen), Beckmann (67’Nordstrand), John. All. Hjulmand
JUVENTUS: Buffon, Lucio (76′ Bendtner), Bonucci, Chiellini, Isla, Vidal (82′ Giaccherini), Pirlo, Marchisio, De Ceglie, Giovinco, Matri (67′ Vucinic). All. Alessio (Conte).

Arbitro: Ayketin (Ger)
Reti: 51′ Beckmann; 81′ Vucinic. 
Ammoniti: Chiellini, Marchisio, Mtliga e Runje. 

Il programma della terza giornata della fase a gironi

Martedi 23/10/2012
Nordsjælland-Juventus 1-1
Shakhtar Donetsk-Chelsea 2-1
BATE Borisov-Valencia 0-3
LOSC Lille-Bayern Monaco 0-1
Spartak Mosca-Benfica 2-1
Barcellona-Celtic 2-1
Galatasaray-R 1907 Cluj 1-1 
Manchester United-Sporting Braga 3-2

Mercoledi 24/10/2012
Porto-Dinamo Kiev
Dinamo Zagabria-Paris Saint Germain
Arsenal-Schalke 04
Montpellier-Olympiacos
Zenit-Anderlecht
Málaga-Milan
Ajax-Manchester City
Borussia Dortmund-Real Madrid

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.