Tiago Azulao (Petro de Luanda)

Finisce anche quest’anno ai quarti di finale l’avventura del Mamelodi Sundowns nella CAF Champions League. Nel duplice confronto contro il Petro de Luanda si qualificano a sorpresa gli uomini di Alexandre Santos che alla vittoria per 2-1 di sette giorni fa hanno aggiunto un ottimo pareggio in Sud Africa. A Johannesburg, dopo il rigore (concesso con l’aiuto del VAR) fallito da Zwane, succede tutto all’inizio del secondo tempo: i padroni di casa passano in vantaggio con Onyango, gli ospiti rispondono con il penalty siglato da Tiago Azulao già protagonista nei primi 90′. Accesso alle semifinali storico per la squadra dell’Angola che ora se la vedrà contro il Wydad Casablanca che, sempre con un pareggio (0-0), ha eliminato il Belouizdad battuto in Algeria grazie a Mbenza.
Il terzo pareggio che è valso la qualificazione al penultimo atto della competizione è stato quello tra Raja e Al Ahly. A sorridere sono i campioni in carica che tra le mura amiche avevano piegato i marocchini 2-1 e a Casablanca si sono accontentati dell’uno a uno firmato dai colpi di testa di Ngoma e Mohamed Abdelmonem. Per la squadra allenata da Mosimane ora c’è da superare l’ostacolo ES Setif che ha vinto la sfida contro l’ES Tunis grazie al blitz compiuto a Rades con Djabou. Bellissima la rete del numero 10 di Bendris che a inizio match riceve palla da Benayad, supera l’estremo difensore Ben Cherifia e deposita in rete. L’appuntamento per le semifinali è ai prossimi 6 e 13 maggio. LECHAMPIONS AFRICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.

, , , ,