Matri con la maglia della Juve
Alessandro Matri
Alessandro Matri

In questa pazza prima parte della fase a gironi di Champions League non navigano solo City, Montpellier (campione di Francia), Milan e Zenit in acque agitate. La Juventus, ‘detentrice’ di una striscia di nove pareggi consecutivi in Europa (tenendo conto dei sei ottenuti nell’Europa League di due stagioni fa) non poteva non essere presente nella lista delle squadre a rischio (per il Manchester di Mancini e Balotelli molto di più) eliminazione. Se i pareggi col Chelsea (ottimo 2-2) e lo Shakhtar (fortunoso 1-1) erano preventivabili, quello col Nordsjaelland ha sorpreso, deluso e messo in una situazione complicata: gli ucraini guidano il gruppo E con 7 punti seguiti dal Chelsea (4), Juve (3) e danesi (1). Per questo motivo i bianconeri questa sera allo Juventus Stadium devono a tutti i costi ottenere i tre punti per continuare a sperare nella qualificazione agli ottavi di finale. Lo dovranno fare senza Mirko Vucinic ancora alle prese con l’infortunio subito nella gara di campionato persa sabato scorso con l’Inter. Al suo posto Conte ha deciso di schierare Alessandro Matri che formerà la coppia d’attacco presumibilmente con Giovinco con Quagliarella pronto a subentrare in caso di necessità. Proprio il reparto avanzato, orfano secondo moltissimi del famoso top player, è finito sotto processo dopo le ultime uscite ma il vice Angelo Alessio difende i suoi attaccanti: “Noi siamo contenti dei nostri attaccanti. La questione è che creiamo tante occasioni e quindi quando produci tanto puoi anche sbagliare tanto”. L’obiettivo di stasera è vincere. “Ovviamente dobbiamo vincere per cullare speranze di passare il girone. Se saremo bravi andremo avanti, se saremo meno bravi, amen. Ci teniamo ad andare avanti: è chiaro che per noi deve essere un percorso di crescita – ha proseguito Alessio nella conferenza stampa della vigilia -. Abbiamo molti esordienti nella competizione in questa squadra: è chiaro che dobbiamo assolutamente vincere ma non dimentichiamoci da dove arriviamo”.
Mercoledi pomeriggio ha parlato anche l’allenatore del Nordsjaelland, Kasper Hjulmand: “Abbiamo visto la loro partita sabato e notato che concedevano molti palloni a centrocampo, e abbiamo visto che questo causava loro problemi. La Juve non concede molto e dovremo approfittare al massimo delle occasioni che ci capiteranno. Ovviamente la Juventus sarà molto aggressiva, gioca in casa e ci metterà sotto pressione dal primo minuto. Dovremo reggere subito bene e poi avremo occasioni per segnare. Loro ruotano molto la squadra, è una cosa comune in Italia. Abbiamo analizzato tutti i loro attaccanti e saremo pronti indipendentemente da chi giocherà in avanti. E’ una grande partita ma siamo ben preparati. Anche se perdiamo, possiamo imparare molto”. ECL EUROPA

Uefa Champions League 2012-13 / Quarta giornata fase a gironi – Torino, Juventus Stadium ore 20,45

Possibili formazioni

Juventus: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Isla, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Matri, Giovinco. All. Alessio
Nordsjaelland: Hansen, Parkhurst, Okore, Runje, Mtiliga, Adu, Stokholm, Christiansen, Nordstrand, John, Beckmann. All. Hjulmand.
Arbitro: Stavrev (Macedonia)

Il programma della quarta giornata della fase a gironi

Martedi 06/11/2012
Dinamo Kiev-Porto 0-0
Paris Saint Germain-Dinamo Zagabria 4-0
Schalke 04-Arsenal 2-2
Olympiacos-Montpellier 3-1
Anderlecht-Zenit 1-0
Milan-Málaga 1-1
Manchester City-Ajax 2-2
Real Madrid-Borussia Dortmund 2-2

Mercoledi 07/11/2012
Juventus-Nordsjælland
Chelsea-Shakhtar Donetsk
Valencia-BATE Borisov
Bayern Monaco-LOSC Lille
Benfica-Spartak Mosca
Celtic-Barcellona
R 1907 Cluj-Galatasaray
Sporting Braga-Manchester United

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.