Maicosuel
Maicosuel
Maicosuel: errore decisivo il suo

Un anno fa l’Arsenal, martedi sera lo Sporting Braga. Il sogno di acciuffare la fase a gironi della Champions rimarrà tale anche in questa stagione per l’Udinese. I playoffs sono stati ancora fatali per i bianconeri che si sono arresi ai portoghesi ai calci di rigore. Al Friuli, come una settimana fa a Braga, i tempi regolamentari sono finiti 1-1 con Ruben Micael bravo a rispondere alla rete siglata nel primo tempo da Armero (gran colpo di testa in tuffo). Una prima frazione dove i padroni di casa hanno dimostrato di poter avere testa e gambe per superare l’avversario: il gol del laterale, il raddoppio mancato per un grande Beto su Domizzi e il supporto dei tifosi lasciavano ben sperare. Nella ripresa però c’è stato un nuovo calo fisico: come successo nel match di andata e sabato scorso nella gara di campionato persa (in rimonta) 2-1 in casa della Fiorentina. Brkic, dopo la clamorosa rete mancata da Armero (goffo il suo calcio sul terreno di gioco), ha fatto quel che ha potuto contro il forcing dello Sporting ma poi si è dovuto arrendere a 18′ dalla fine al neo entrato Micael (rilevato Amorim) che ha siglato il pari. Con un paio di occasioni mancate da una parte e dall’altra si arriva ai supplementari con le squadre ormai stanche e incapaci di sferrare il colpo del ko con Lima e ancora Armero che riescono solo a sfiorarlo. Nella lotteria dal dischetto gli uomini di Peseiro non sbagliano, Maicosuel, che non è Pirlo, invece fallisce il gol con un ingenuo cucchiaio che non ha sorpreso Beto. Europa League la magra consolazione.
Il commento del tecnico dell’Udinese Francesco Guidolin dopo la partita: “Lo sport è crudele. Solo chi ci è passato sa cosa stiamo passando ora. Siamo amareggiati. Mi dispiace per me, che forse non avrò altre occasioni del genere, per i ragazzi, che hanno dato tutto, e per i tifosi. E’ una maledizione che si ripete. Evidentemente non sono in grado di guidare una squadra in Champions: ci sono arrivato troppe volte vicino e non l’ho mai presa. E’ passata la squadra che nei 120′ ha dimostrato di meritarlo di più. Faccio i complimenti al Braga. Noi di più non siamo riusciti a proporre e quindi mi prendo tutte le responsabilità del caso. Si vede che non sono stato in grado di preparare a dovere la squadra per arrivare al meglio all’appuntamento. Ora ho solo tanta voglia di riposare e di cancellare in fretta questa amarezza: devo andare a casa e fare delle riflessioni approfondite sul futuro”. ECL EUROPA

Uefa Champions League 2012-13 / Ritorno Playoffs – Udine, stadio Friuli

UDINESE-BRAGA 1-1 (5-6 dcr)

Udinese: Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Willians (46′ Badu), Pereyra (69′ Pasquale), Armero; Fabbrini (80′ Maicosuel); Di Natale. All. Guidolin
Sporting Braga: Beto; Leandro Salino, Douglao, Paulo Vinicius, Ismaily; Custodio, Hugo Viana; Alan (90′ Paulo Cesar), Ruben Amorim (59′ Ruben Micael), Mossorò (62′ Eder); Lima. All. Peseiro

Arbitro: Kuipers (Olanda)
Reti: 25′ Armero; 72′ Ruben Micael.
Sequenza rigori: Domizzi gol; Lima gol; Pinzi gol; Custodio gol; Maicosuel parato; Eder gol; Armero gol; Paulo Cesar gol; Di Natale gol; Ruben Micael gol.
Ammoniti: Pinzi, Di Natale, Mossorò.

Il programma del ritorno dei Playoffs

Martedi 28/08/2012
Anderlecht-AEL 2-0
Maribor-Dinamo Zagabria 0-1
Udinese-Braga 1-1 (5-6 dcr)
H. Kiryat Shmona-BATE 1-1
Panathinaikos-Málaga 0-0

Mercoledi 29/08/2012
Celtic-Helsingborg
LOSC-København
CFR Cluj-Basilea
Fenerbahçe-Spartak Mosca
Dinamo Kiev-Borussia M’gladbach

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.