Pontus Wernbloom (Cska)
Pontus Wernbloom (Cska)
Gol allo scadere: Pontus Wernbloom beffa il Real

Sono gli ottavi di finale di Champions League ma il divario di forza tra Cska e Real Madrid è tale da non lasciar spazio a sorprese. Troppo forte il Real, troppo debole e fuori condizione il Cska (ancora in pausa campionato) per pensare a un nome diverso dal Real nei quarti. Per sperare in qualcosa i russi si affidano al maltempo: giocare a cinque sotto zero sul manto artificiale del Luzhniki non è la condizione ideale per Ronaldo e compagni ma anche in condizioni limite la differenza di classe è evidente. Il Cska, che nel mercato invernale ha perso Vagner Love (passato al Flamengo) e preso lo svedese Wernbloom e il nigeriano Musa (in due, al momento, non valgono il brasiliano), è ancora più debole della squadra sconfitta 2-3 dall’Inter nella fase a gironi. Va riconosciuto a Slutsky di essersi studiato bene lo Special one e aver saputo piazzare i suoi in campo molto bene: buon pressing e tanto ordine in fase difensiva che limitano l’azione della formazione di Mourinho. Ma i limiti e le amnesie della retroguardia russa riaffiorano al 28′, quando Cristiano Ronaldo sblocca il risultato: il numero sette dei blancos punisce con una potente conclusione un errato disimpegno di Tosic.
Ti aspetteresti il raddoppio e la formazione di Mourinho qualche affondo lo prova, ma il Cska si rivela meno arrendevole degli sparring partner che popolano la Liga. Anche nella serata più opaca il Real fa abbastanza per vincere. Al 52′ Callejon fa fuori due difensori ma si fa parare da Chepchugov il tiro del possibile 2-0. Nell’ultimo quarto d’ora è Ronaldo a sbagliare due volte, sprecando due grandi assist di Xabi Alonso: al 76′ il portoghese si fa deviare il tiro da Chepchugov, all’84’ mette direttamente a lato. La partita non viene ‘uccisa’ dal Real ma ormai è al sicuro. Così sembra. Al terzo e ultimo minuto di recupero invece il neoacquisto Pontus Wernbloom, trova l’1-1 con una zampata in mischia. Pareggio che premia la caparbietà dei padroni di casa e punisce gli errori di mira del Real. Al Bernabeu si ristabiliranno le gerarchie. ECL EUROPA

Uefa Champions League 2011-12 – Andata ottavi di finale / Mosca, stadio Luzhniki

CSKA MOSCA-REAL MADRID 1-1 (0-1)

Cska Mosca: Chepchugov, A.Berezutski, Ignasevitch, V.Berezutski, Shennikov, Wernbloom, Aldonin (68’Honda), Dzagoev, Musa (65’Oliseh), Tosic (82’Necid), Doumbia. Allenatore: Slutsky
Real Madrid: Casillas, Arbeloa, Pepe, Ramos, Coentrao, Alonso, Khedira, Ozil (85’Albiol), Callejon (75’Kakà), Cristiano Ronaldo, Benzema (13’Higuaìn). Allenatore: Mourinho

Arbitro: Bjorn Kuipers (Olanda)
Reti: Wernbloom 93′; 28′ Cristiano Ronaldo
Ammoniti: Cavani, Meireles; Cahill

Il programma dell’andata degli ottavi di finale

Martedi 14/02/2012
Bayer Leverkusen-Barcellona 1-3
Lione-APOEL 1-0

Mercoledi 15/02/2012
Zenit San Pietroburgo-Benfica 3-2
Milan-Arsenal 4-0

Martedi 21/02/2012
CSKA Mosca-Real Madrid 1-1
Napoli-Chelsea 3-1

Mercoledi 22/02/2012
Marsiglia-Inter
Basilea-Bayern Monaco

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.