Federico Cartabia (Valencia)

Cinque le squadre ancora a punteggio pieno: Fiorentina, Tottenham, Salisburgo, Ludogorets e Eintracht Francoforte. L’equilibrio è il denominatore comune delle 24 partite della terza giornata della fase a gironi dell’Europa League 2013-14. Non proprio 24, diciamo 21: il 5-1 del Valencia sul St Gallen e i 3-0 di Dinamo Kiev e Fiorentina su Thun e Pandurii sono gli unici larghi successi della serata.

Federico Cartabia (Valencia)La goleada del Valencia sul St Gallen prende forma nella prima mezz’ora: dopo 33′ gli andalusi conducono 4-0 con doppietta del 20enne argentino Federico Cartabia. Al Liberty Stadium di Swansea un rigore al 93′ dell’ex laziale Djibril Cissè dà l’1-1 e il primo punto nel torneo al Kuban Krasnodar. I gallesi di Laudrup, che si erano portati in vantaggio al 68′ con Michu, mantengono la testa del girone A con 7 punti, uno più del Valencia.

Nel girone B nessuna rete tra Dinamo Zagabria e Psv, mentre Zlatinski allo scadere del primo tempo segna il gol partita per il Ludogorets sul campo del Chornomorets Odessa: terzo successo consecutivo per i bulgari che guidano con cinque lunghezze di vantaggio sul Psv.

Quasi fuori Standard Liegi e Elfsborg che vengono sconfitte 2-1 da Salisburgo (con un espulso tra gli austriaci e due tra i belgi) e Esbjerg (doppietta di Henrik Andreasen nel successo danese in Svezia), che occupano primo e secondo posto del girone C con le rivali sul fondo (un solo punto dopo tre giornate).

Nel girone D il Wigan Athletic, attualmente 12° nella serie B inglese, impone il pari al Rubin Kazan capolista del gruppo, e sale a quota 5; primi punti nel torneo del Maribor che supera 3-1 in trasferta i belgi del Zulte-Waregem.

Bella prestazione del 19enne Marko Bakic e gol Joaquin, Ryder Matos e Quadrado nel 3-0 sul Pandurii della Fiorentina, che consolida la posizione in testa al girone E, con tre punti di vantaggio sul Dnipro Dnipropetrovsk di Juande Ramos, che nel finale di gara superano 2-0 in Portogallo il Pacos de Ferreira con Rotan (83′) e Konoplyanka (86′).

Terzo successo di fila per l’Eintracht che con un gol per tempo (Kadlec al 12′ e Meier al 53′) liquida il Maccabi, che però mantiene il secondo posto nel girone F alle spalle dei tedeschi, con un punto di vantaggio sul Bordeaux che ottiene i primi tre punti col 2-1 sull’Apoel, grazie al gol siglato dal brasiliano Henrique al 90′.

Il Genk viene raggiunto a 8 minuti dalla fine sull’1-1 dal Rapid Vienna e perde l’occasione di ipotecare con largo anticipo il passaggio del turno. I belgi guidano il girone G con 7 punti, davanti alla Dinamo Kiev (4) che supera 3-0 il Thun (3) e lo scavalca al secondo posto.

Due 1-1 nel girone G in Slovan Liberec-Siviglia e Friburgo-Estoril. Posizioni e distacchi immutati col Siviglia primo con due lunghezze di vantaggio sullo Slovan e ben cinque sul Friburgo.

Risultati uguali anche nel girone I con Lione e Betis Siviglia che vincono 1-0 in casa contro Rijeka e Vitoria Guimaraes (che perde così la testa della classifica a favore del duo franco-spagnolo).

Jermain Defoe (Tottenham)Janko e Adin firmano il 2-0 del Trabzonspor sul Legia Varsavia, che resta l’unica squadra a quota zero. I turchi guidano il girone J con 7 punti, due più della Lazio che non è andata oltre lo 0-0 a Cipro in casa dell’Apollon.

Nel girone K primo posto a punteggio pieno per il Tottenham che in Moldavia ripresentava Aaron Lennon dal primo minuto. Il 2-0 degli Spurs in casa dello Sheriff arriva grazie alle reti di Vertonghen e Defoe, capocannoniere del torneo con 4 gol assieme allo spagnolo Jonathan Soriano del Salisburgo. Per Jermain Defoe si tratta del 22° gol nelle competizioni europee, cifra che eguaglia il primato del club detenuto da Martin Chivers. Nell’altra sfida del girone Burmistrov al 19′ firma il gol partita dell’Anzhi sul Tromso.

Grande impresa del Paok Salonicco che supera 3-2 il Maccabi Haifa dopo essersi trovato sotto 2-0 al 21′ e aver sbagliato due rigori nel primo tempo con lo slovacco Stoch. Vitor, Ninis e Salpingidis firmano il 3-2 che assicura il primo posto nel girone L ai greci allenati dall’ex tecnico dello Schalke Huub Stevens, seguiti in classifica dall’AZ di Dick Advocaat (1-1 con lo Shakhter Karagandy). ECL EUROPA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.