Vegalta-Seoul 1-0Il Seoul per consolidare il primato, il Vegalta Sendai per provare a ottenere il primo successo nell’AFC Champions League 2013 e salire al secondo posto in classifica per aumentare le chance di qualificazione agli ottavi. Il match della quarta giornata del gruppo E in programma a Sendai lasciava prevedere una squadra di casa protesa all’attacco ben più degli ospiti, vittoriosi per 2-1 nel confronto in Corea di una settimana fa.
I giapponesi partono bene, mettendo più volte in difficoltà il Seoul più che altro con lanci lunghi destinati sulle fasce. La lentezza della difesa coreana, schierata alta, traballa specie a sinistra, diventando terra di conquista ideale per la rapida ala avversaria Yoshiaki Ota.
Al 7’ la prima occasione per la squadra di casa, con la traversa colpita da Wilson su passaggio di Yanagisawa. Ma è su calcio d’angolo che il Sendai va in vantaggio al 16’. Yong-Gi mette un buon pallone sul primo palo, dove Yanagisawa devia di testa e punisce la sconsiderata uscita del portiere coreano che lascia la porta sguarnita.
Il Seoul non fa molto per raddrizzare la partita, macinando un gioco lento e prevedibile. Al contrario il calcio espresso dai giapponesi è a tratti brillante. Non solo lanci lunghi ma anche triangolazioni, efficaci nel far saltare la tenuta di una retroguardia coreana spesso disorientata. Solo allo scadere del primo tempo il Seoul va vicino al pareggio con una bella combinazione che smarca Molina davanti alla porta, ma il piazzato mancino del colombiano finisce troppo alto.
Più decisi i coreani nella ripresa, che se non altro sembrano metterci un poco di convinzione e verticalizzazioni in più. Il match è gradevole, i ritmi sono abbastanza alti e entrambe le squadre mostrano ora un apprezzabile agonismo. Al 14′ un’altra traversa, colpita stavolta dal Seoul con un potente destro del montenegrino Damjanovic. Assieme a una punizione di Molina, ben indirizzata ma troppo lenta, è la migliore occasione prdotta dalla pressione coreana. Pressione che si fa via via maggiore col passare dei minuti, dando vita nel finale a una battaglia nella metà campo giapponese. Ad essere più pericoloso però è ancora il Sendai, che potrebbe raddoppiare se Wilson non concludesse a lato la respinta di Kim Yong-dae su un calcio piazzato di Kakuda. I giapponesi serrano le fila, mentre gli ospiti giocano il tutto per tutto e al 90’ trovano l’occasione per il pareggio con Escudero, ma il suo destro da buona posizione è deviato in corner da Hayashi. Troppo tardi per il Seoul. Finisce 1-0 col Sendai che conquista meritatamente tre punti importanti per l’obiettivo qualificazione. Nel gruppo la corsa è ora equilibratissima: in testa alla classifica resta il Seoul con 7 punti, seguito con 5 punti dal Vegalta Sendai e dal Buriram United, vittorioso nell’altro match di giornata contro lo Jiangsu Sainty, ultimo a 4 punti. ECL ASIA

AFC Champions League 2013 – Fase a gironi, 4a giornata / Sendai, Yurtec Stadium

VEGALTA SENDAI–FC SEOUL 1-0 (1-0)

Vegalta: Hayashi; Kamata, Ishikawa, Kakuda, Wada; Yong-Gi, Ota (Sasaki 91′), Tomita,  Sugai (Hachisuka 82′); Yanagisawa (Nakahara 70′), Wilson. Allenatore: Takekazu Suzuki
Fc Seoul: Yong-Dae; Hyo-Jin, Ju-Young, Chi-Woo, Adilson dos Santos, Yo-Han (Hyun-Sung 58′); Dae-Sung (Escudero 46′), Tae-You, Myong-Jin; Damjanović, Molina. Allenatore: Choi Yong-Soo

Arbitro: Mohamed Abdelkarim Alzarooni (Emirati Arabi Uniti)
Reti: Yanagisawa 16′
Ammoniti: Kamata, Yong-Gi, Tomita, Ota, Molina, Tae-You

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.